Archivi tag: teatro Duse

Camilla al Duse

Ricordate il film del 1998 Sliding doors? Una giovane donna, Helen, una sera qualsiasi ritornando a casa prende/perde la metropolitana. La seguiamo nelle due possibili vite che l’attimo -il greco χαιρός (kairos)- ha determinato. Anche in Camilla, la commedia di Matteo Monforte e Lazzaro Calcagno -che ne è il regista-, la vicenda si ispira allo sdoppiamento della linearità temporale. Ritornano gli interrogativi che almeno una volta nella vita ci siamo posti tutti: “Se fossi stato…; se avessi fatto…”. Per un determinista sono domande assolutamente insensate, per la semplice ragione che è la Necessità – la greca ἀνάγκη (Ananche)- a decidere. L’individuo non ha alcuna libertà: non potrebbe mai accadere altro che quello che accade. Eppure, nella… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Un’amletica Salomé

(Pubblicato su Teatro.org il 9 maggio 2012)
La storia s’intreccia con la tragedia di Amleto con cui condivide l’antefatto: un padre che si rivolge al figlio per vendicarsi dei suoi carnefici, che sono sempre la madre e lo zio. E se a parlare ad Amleto è il fantasma del padre, a parlare alla bella Salomé è il padre in pericolo, attraverso una fonte magica di conoscenza da cui ci si abbevera inebriandosi del profumo generato dalla polvere sparsa sulle fiamme ardenti, che sorgono dal braciere votivo. È il venditore di profumi, Shadi, che ha questo potere. Un personaggio di fantasia che si inserisce in questa rivisitazione improbabile della storia della decapitazione di Giovanni Battista, in cui la figliastra e nipote… Continua a leggere »
Pubblicato in Filosofia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’eterna giovinezza di Kohlhaas

(Pubblicato su Teatro.org il 26 aprile 2012)
Millesima replica il 26 aprile 2012, alla prima di Kohlhaas, adattamento teatrale di Marco Baliani e Remo Rostagno, tratto dall’omonimo romanzo di Heinrich Wilhelm von Kleist. Il teatro di narrazione tocca con Kohlhaas uno dei suoi vertici. Marco Baliani pur rimanendo Marco Baliani, autore e attore insieme, riesce a rappresentare la storia con la maestria di decine di attori e la magia di una scena ricca e cangiante. E invece è sempre lui, vestito sobriamente, che si muove in una scenografia essenziale. Immediato è il rimando al Mistero buffo di Dario Fo, che diede il via al teatro di narrazione negli anni Settanta.
La sala Duse del Teatro Stabile genovese ha registrato… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento