Archivi tag: M5S

Lo stratega trasformista

Che Renzi non volesse veramente la stepchild adoption era chiaro sin dall’inizio. Come può un frequentatore di papisti, un benevolo oppositore della destra con cui stringe patti a ogni piè sospinto, un democristiano travestito da progressista volere sul serio una simile legge? Bisognava semmai fingere di volerla, scaricare la responsabilità del fallimento su qualcun altro, stralciare la parte “divisiva” (come adesso chiamano la stepchild adoption) e far votare un ddl estremamente illanguidito. Ma la colpa di chi è? Del M5S, ovviamente. Perché il M5S non ha votato il supercanguro che persino Grasso ritiene inammissibile. Il Presidente del senato sostiene per di più che sia possibile un esame normale della legge, ovviamente in Parlamento dov’è giusto -in un paese democratico- che… Continua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

L’onestà del PD+C

Lo slogan del M5S “L’onestà andrà di moda” ha fatto breccia nel cuore di Bersani. Così ha deciso -ovviamente dopo aver consultato il suo amico Berlusconi e il suo vice D’Alema (in realtà il vice è proprio lui ma gli fanno credere di essere il segretario)- di togliere il velo di Maya al PD e chiamarlo col suo vero nome: Democrazia Cristiana. I tre hanno deciso di non aggiungere neanche un “nuova o neo” perché non c’è nessuna renovatio rispetto al passato. Certo, molto ha contato –oltre allo slogan grillesco- anche l’epiteto PD-L pdmenoelle, che a parere di Bersani aveva il sapore dell’ingiuria, dell’insulto, dell’offesa. Il PD non ha nulla di meno del PDLContinua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Menar il can per l’aia

Il Parlamento senza esecutivo può lavorare? La risposta è . Nonostante la consuetudine preveda che gli organismi parlamentari si formino dopo l’insediamento del governo, essa non è una legge e dunque può essere disattesa senza trasgredire alcuna norma. Da ogni parte la gente si lamenta perché, a due mesi dalle elezioni, ancora tutto è fermo. Il più accusato sino a oggi è stato il M5S. Pareva che fosse tutta colpa sua: dalla pioggia incessante alla stasi in Parlamento. Adesso che all’orizzonte si profila un governissimo, qualcuno del PD comincia a ricordarsi quanto ho scritto sopra: il Parlamento può lavorare anche senza esecutivo. È questione di volontà. Altrimenti, dato che è scandaloso questo fermo non biologico… Continua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , , | 1 commento