Archivi tag: Grecia

Alle ore 17.00 sul numero 18

Il 10 dicembre 2010, alle cinque del pomeriggio, il 18 era stracolmo. La gente si spingeva infastidita dal contatto, come al solito. Qualcuno si lamentava, qualcun altro si faceva spazio guadagnando pochissimi centimetri, altri ancora inespressivi aspettavano soltanto la loro fermata. Tutti uguali: stanchi, affranti da quel tragitto soffocante che faceva ancora più dolce il rientro tra le mura domestiche. Esattamente come indossare un paio di scarpe strettissime rende piacevole il momento in cui si toglieranno e sopportabile l’attesa. Allentare i lacci corrispondeva alla vana gioia di veder scendere qualche persona anziché vederne ancora entrare. Dal finestrino, tra una testa e l’altra, avevo notato dei ragazzi con il volto colorato che si muovevano in gruppo in cerca del mezzo su… Continua a leggere »
Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 3 commenti

La morte della Pizia

La Pizia era davvero una vecchia signora che vaticinava a casaccio? Lei pensava di sì o almeno così scrive Friedrich Dürrenmatt (1921-1990) nel suo divertente eppur serissimo racconto La morte della Pizia.
Ascoltò le domande del giovane Edipo, un altro che voleva sapere se i suoi genitori erano davvero i suoi genitori, come se fosse facile stabilire una cosa del genere nei circoli aristocratici, dove, senza scherzi, donne maritate davano a intendere ai loro consorti, i quali peraltro finivano per crederci, come qualmente Zeus in persona si fosse giaciuto con loro. […] Quel giorno però l’intera faccenda le parve di un’idiozia veramente intollerabile, forse perché quando il pallido giovanotto arrivò claudicando al santuario erano ormai le cinque passate, invece
Continua a leggere »
Pubblicato in Letture | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Su Cirillo, l’assassino

Noto sempre più spesso che il patriarca di Alessandria, Cirillo (370-444), assassino della filosofa Ipazia, viene difeso dai cattolici, appellandosi alla presunta assenza di prove. Mi chiedo, innanzitutto, quali prove siano necessarie. Invito a leggere i due testi di Luciano Canfora e di Diletta Grella, disponibili su internet, oltre all’interessante raccolta di fonti sul sito Maat. Credo sia già tanto se, nonostante il periodo di ferocia cristiana, si sia avuta notizia, non soltanto di Ipazia, ma del coinvolgimento di Cirillo, che Socrate Scolastico e Filostorgio, suoi contemporanei, indicano anche se in modo velato. Così come decenni dopo faranno Damascio e lo stesso cattolico Giovanni di Nikiu, che ammette in modo indiretto la responsabilità di Cirillo: «And when they… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Su Ipazia, la filosofa

Ore 22.00, 28 aprile 2010 Questa sera ho visto un film. Non vado mai al cinema, ma questa sera sono andata. Un film che aspettavo da tempo, su Ipazia di Alessandria, Agorà, del cileno Alejandro Amenábar. Sono appena tornata. L’anno scorso ho concluso la mia ultima lezione in prima liceo parlando proprio di lei. Rachel Weisz, attrice protagonista, presta se stessa a Ipazia, riuscendo a far trapelare l’intelligenza arguta, il fascino misterico, la passione teoretica della filosofa. Basta navigare un po’ in internet per conoscere le polemiche che hanno preceduto il film. Tutti si affannano a scoprire se la Santa Sede abbia o meno fatto pressioni per evitare l’uscita della pellicola nelle nostre sale. Ovviamente c’è chi la considera… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento