Archivi tag: fotografia

Il gesto fotografico

È la bellezza, nella foto di Franco Carlisi (Untitled, 2006), a rapire chi vorrebbe destinare soltanto uno sguardo alla visione. Le sfumature di grigio, i contorni indefiniti, la luminosità del buio, la caravaggesca capacità di costruire la luce con i toni di nero evocano suggestioni che costringono ogni osservatore alla contemplazione. Sensualità, candore, fragilità, amore, tempo, si raccontano. Sembra di vedere attraverso l’obbiettivo. Gli angoli tendono al bianco. Emergono i dettagli: le caviglie sottili, l’incavo del ginocchio, la pelle vellutata, la geometria della posa sensuale, le curve delle gambe, il movimento dinamico ed elegante dei piedi. La nudità si fa eloquente, lascia l’interno architettonico in cui si origina, e parla di una storia più grande, non soltanto sua,… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Contro il controllo totale

Nella società dello spettacolo in cui viviamo si fa un uso manipolatorio dell’immagine  attraverso armi persuasive di distrazione di massa. Il livello denotativo (quello manifesto, insomma) dell’immagine veicola perlopiù una bellezza contraffatta che è quella che balza agli occhi e ci distrae. Ma è il livello connotativo (il messaggio nascosto e veicolato) dell’immagine il vero scandalo nascosto: i canali di produzione – siano essi politici o aziendali – intridono l’immagine di significati vantaggiosi per i loro scopi, profittando della distrazione generata dal livello denotativo, per renderci passivi osservatori della realtà. Ci lasciamo soggiogare da questa dittatura visiva senza opporre il benché minimo rifiuto critico. Siamo anestetizzati, dopati allo scopo di controllare le nostre prestazioni visive e giungere così all’obiettivo di… Continua a leggere »
Pubblicato in Filosofia, Fotografia | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 6 commenti

ReLOVEution a Foiano

(Pubblicato su Alcinema.org il 12 novembre 2012) La XIV rassegna internazionale di fotografia di Foiano Della Chiana, Foianofotografia, ha preso il via il 10 novembre. Il suggestivo percorso espositivo delle undici mostre in programma, di giovani autori e artisti affermati, e gli eventi collaterali sono programmati sia alla Galleria comunale Furio del Furia sia alla Sala Carbonaia. Molto particolare il tema proposto quest’anno che, alla lettera, mette l’amore nella rivoluzione. ReLOVEution è infatti il titolo ispiratore. Non si tratta certo di un nuovo manifesto futurista, semmai il contrario: indagare le rivoluzioni attraverso una lente di ingrandimento irrefutabile, l’amore. Insomma è l’amore che qui rivoluziona il punto di vista dell’osservatore, invitato a una lettura attenta… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

The Garden di Alessandro Imbriaco

(Pubblicato su Alcinema.org il 31 ottobre 2012) La Teoria del Terzo paesaggio ideata da Gilles Clément è una geniale intuizione che nasce dall’osservazione disincantata del nostro tessuto urbano, dalla consapevolezza della progressiva antropizzazione della superficie terrestre, del conseguente annullamento della diversità, dalla situazione in cui versa il nostro pianeta. Le ipotesi catastrofiste sembrano le uniche possibili. Per Clément invece per il nostro pianeta la speranza esiste. Sono quegli spazi residui di cui nessuno più si cura, nemmeno le istituzioni, abbandonati a se stessi ma proprio per questo liberi di ricrescere e ricostituirsi. Un modello di tal genere potrebbe essere riproposto a livello planetario: «Il giardino planetario [è] “un principio” che chiama in causa “l’umanità intera” e… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il mondo in un’immagine. I reportage di Lillo Rizzo

(Pubblicato su Alcinema.org il 30 ottobre 2012) Una fotografia -che sia tale davvero- non si fa semplicemente guardare, ti sprona piuttosto a osservare attraverso essa il mondo. Esattamente come se fosse un filtro che ti permette di comprendere meglio o di mettere in dubbio ciò che credevi di aver compreso o di soffermarti su quanto hai sempre considerato scontato. Diviene -magari senza la volontà del suo autore- un atto politico a tutti gli effetti. L’operatore scompare. Egli è il sacerdote che ha ascoltato, contemplando la realtà, la voce divina del mondo e al momento giusto ha riconosciuto il tempo del sacro. Una sacralità che pervade la carta insieme con l’immagine impressa. La fotografia è divenuta così sostanza. E c’è chi,… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Nino Migliori. La materia dei sogni

(Pubblicato su Alcinema.org 29 ottobre 2012)
Per me la fotografia è linguaggio, è più vicina alla letteratura che alle arti figurative. La fotografia è la selezione consapevole della casualità1.
Chi visita la mostra di Migliori si chiederà quasi certamente che cosa sia la fotografia. Più o meno tutti –esperti e non- siamo convinti di saperlo. Un’immagine. Di più: un’immagine sottratta al reale da una macchina. Ancora: un’immagine sottratta al reale da una macchina grazie alla luce. Eppure la fotografia che ci ritroviamo tra le mani, quella impressa su carta, è qualcosa di fisico che non sta più in una parte remota della macchina. È lì, viva. La fotografia può dunque assumere connotazioni diverse: per esempio, quando è Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Thomas Struth. Unconscious Places

(Pubblicato su Alcinema.org il 27 settembre 2012) Thomas Struth (1954) è un artista tedesco. Si occupa di fotografia di architettura e sebbene sia stato allievo dei coniugi Becher c’è una nota in più nella sua poetica che ne costituisce la cifra e consente di chiamare le sue fotografie opere d’arte: una sensibilità propria del reportage. Nonostante le sue immagini infatti rappresentino gli edifici nella loro essenza, essi non sono immersi nel vuoto. Si avverte intorno non soltanto la presenza dell’uomo, ma il risultato della sua presenza.
Alla tredicesima edizione della Biennale di architettura di Venezia, Struth ha allestito una mostra dal titolo Unconscious Places, che si articola in quattro aree dell’Arsenale, con alcune fotografie… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Common Pavilions. Le 80 fotografie di Gabriele Basilico

(Pubblicato su Alcinema.org il 26 settembre 2012) L’installazione dello studio svizzero di architettura Diener & Diener è stata realizzata con il contributo di Gabriele Basilico che ha fotografato lo spazio dei Giardini, una delle due sedi della Biennale di Venezia. Le 80 fotografie, su pannello di alluminio, riprendono i padiglioni sia all’interno sia all’esterno. Si tratta di fotografie in bianco e nero di grande formato.
«Quando con Adele Re Rebaudengo e Roger Diener abbiamo deciso di raccontare questo luogo veneziano ricco di incanti, avevamo di fronte a noi due possibilità: i momenti concitati e intensi durante le esposizioni internazionali – che si sviluppano per un terzo di un anno solare – oppure il letargo che invade i Giardini per
Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Approdi (al) Funduk. Video e fotografia

(Pubblicato su Alcinema.org il 18 agosto 2012) Le serate akragantine al Funduk – Approdi (al) Funduk (di cui vi ho dato notizia in un altro articolo)- hanno dato il via al dialogo con grandi fotografi siciliani, noti a livello nazionale, per indagare un ambito del visuale la cui dignità artistica è ancora poco nota: il video. Il 27 luglio se ne è parlato con un maestro d’eccezione, Tano Siracusa, il quale si è cimentato nel montaggio di alcuni video -presentati durante la serata- relativi a sette portfolio ormai noti, a cominciare da Con i suoi occhi.
«Il video sta al confine, in uno spazio di transizione tra la fotografia e il cinema, tra il carattere discreto
Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Mario Dondero. Dalla parte dell’uomo

(Pubblicato su Alcinema.org il 17 agosto 2012) Nella suggestiva atmosfera della Loggia degli Abati è in corso la mostra antologica Mario Dondero. Dalla parte dell’uomo. Si tratta del fotoreporter italiano forse più conosciuto a livello internazionale. Nelle sei sale è possibile ammirare dunque le opere più significative della sua carriera. La fotografia di Dondero è essenzialmente engagée. E proprio perché politicamente e ideologicamente impegnata essa è più di contenuto che artistica. Lo stesso Dondero, nel video proiettato nell’ultima sala, afferma che il suo obiettivo è sempre stato quello di testimoniare, che è stato mosso dalle atrocità del nostro mondo, dall’indignazione per un certo imborghesimento, dalle incongruenze esistenziali, dall’eccesso di prosperità là dove abita la miseria. Il… Continua a leggere »
Pubblicato in Fotografia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento