Archivi tag: facebook

Imbecilli e dintorni

I buonisti, a detta del popolo dei social e del Web in genere, sono essenzialmente coloro che ostentano sempre e in ogni circostanza posizioni antiomofobe, antirazziste, antispeciste, antimaschiliste, indirizzati perennemente al rispetto e al civismo. Del buonismo si sottolinea in tutti i dizionari, in modo più o meno esplicito, l’eccesso. Il punto fondamentale è interrogarsi su chi misura tale eccesso. Risposta: i cattivisti. Il tratto specifico di questi ultimi è la sovrabbondante intolleranza che tocca punte di fanatismo, tranne che non abbiano a cuore un argomento specifico che li coinvolge personalmente a tal punto da passare -soltanto in quel caso- alla sponda del buonismo. Ma i cattivisti vanno oltre. Espatriano in altri campi del sapere, migrando con la loro ignoranza… Continua a leggere »
Pubblicato in Temi | Contrassegnato , , , , , , , , | 3 commenti

Sulla bruttezza

Platone aveva posto la Bellezza tra le idee-valori, poiché «alla sola bellezza toccò il privilegio d’essere la più manifesta e la più amabile » (Fedro, 250 D14-16). Avrebbe però dovuto tenere in considerazione la Bruttezza. Non quella che lascia indifferenti, ma quella estrema che sconcerta. Anche la Bruttezza ha avuto in sorte il privilegio di essere la più manifesta e la più detestabile.
Il commercio vacuo di pensieri a buon mercato, il linguaggio ridotto a mezzo di trasporto, la saggezza sorretta da analfabetismo visivo ed edonismo innaturale, la volgarità del gusto, l’ignoranza che si bea di se stessa, la chiacchiera che si sostanzia in sentenze dall’italiano improbabile, la cafoneria come cifra della propria identità, l’anonimato della vigliaccheria, tutto questo è… Continua a leggere »
Pubblicato in Temi | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 4 commenti

Senza scampo

Come appare Agrigento da lontano? Ve lo siete mai domandati? Impressiona la sua bellezza paesaggistica ed è impossibile rintracciarne gli odori persino nella splendida Liguria. Impressiona altresì quello che si vede in televisione o sul web: il degrado di certe zone, la malapolitica, i tanti che accolgono con esultanza e gaudio chi nel passato li ha traditi o sbeffeggiati o imbrogliati facendo passare per dono ciò che era un diritto, l’ignoranza sia culturale sia etica di certi commenti, l’assenza di un bene primario essenziale quale l’acqua e l’inazione della popolazione.
Questo passa, non ve la prendete con me. Prendetevela piuttosto con una buona parte dei vostri concittadini che si adoperano per mantenere alto questo livello di lerciume e che riescono… Continua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Depressione virtuale

Da anni non guardo più la televisione. Neanche il telegiornale. Sono abbonata al Fatto Quotidiano che scarico in pdf, anche se mi arriva da qualche tempo il cartaceo sin nella buca delle lettere, giusto per il piacere di aprirlo con la dimestichezza di chi ormai ha tanti anni di addomesticamento-quotidiano sulle mani. Lo ammetto, sono stata troppo concentrata a dimostrare a me stessa e al mondo l’inganno della televisione, che manipola, controlla, disciplina, omologa, dirige i cervelli. Lo penso ancora. Stamane però mi sono svegliata con un pensiero fisso. La Rete. Ho cominciato a figurarmela come una grande ragnatela che avvolge il mondo con una trama sempre più fitta, sino a stritolarlo, soffocarlo, mangiarlo e alla fine defecarlo… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , | 5 commenti

Io e Facebook

Qualcuno ha detto che fb è una fogna ed è per questo che si è cancellato. Io ci penso da tempo. Ancora non l’ho fatto. Il perché non mi è chiaro. Mi chiedo se si tratti di convenienza. Ma perché dovrebbe convenirmi? Non è questo il motivo. Forse la ragione per cui ancora sono qui sta nel fatto che mi rendo conto che l’aggressività che riscontro su fb non è inferiore a quella che leggo in rete. C’è una differenza. Lo so. Qui ti coinvolge di più. So per certo che molte delle persone che inveiscono o deridono o offendono in questo social network se avessero i volti dei destinatari davanti non lo farebbero, altrimenti non si spiega perché la… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Quando a essere sfrattato è Pirandello

Nella nostra ridente cittadina, dove i politici hanno preso l’abitudine di usare un vocabolario appropriato per prendere per i fondelli la gente, con l’uso di parole e definizioni come “volàno”, “sinergie”, “protocolli d’intesa”, mi fa specie che ancora non abbia sentito una frase del tipo “appronteremo un protocollo d’intesa che possa creare nuove sinergie che servano da volano al rilancio della compagnia del Piccolo Teatro”. Il problema è che al momento i nostri politici sono troppo concentrati sul Centro storico giurgintano.  Qualcuno ha infatti fatto loro presente che non si tratta di vecchie rocche o “terra vecchia”, ma di monumenti storici e che, anziché farli crollare o raderli al suolo, sarebbe bene -oltre che opportuno- recuperarli al vecchio… Continua a leggere »
Pubblicato in Filosofia | Contrassegnato , , , , , , , , | 11 commenti