Archivi tag: beniamino biondi

Senza scampo

Come appare Agrigento da lontano? Ve lo siete mai domandati? Impressiona la sua bellezza paesaggistica ed è impossibile rintracciarne gli odori persino nella splendida Liguria. Impressiona altresì quello che si vede in televisione o sul web: il degrado di certe zone, la malapolitica, i tanti che accolgono con esultanza e gaudio chi nel passato li ha traditi o sbeffeggiati o imbrogliati facendo passare per dono ciò che era un diritto, l’ignoranza sia culturale sia etica di certi commenti, l’assenza di un bene primario essenziale quale l’acqua e l’inazione della popolazione.
Questo passa, non ve la prendete con me. Prendetevela piuttosto con una buona parte dei vostri concittadini che si adoperano per mantenere alto questo livello di lerciume e che riescono… Continua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Approdi (al) Funduk

(Pubblicato su Teatro.org il 12 agosto 2012) Agrigento. Mentre si parla del centro storico agrigentino e della sua fine ingloriosa, c’è chi riesce a promuoverlo e a fare della magia dei suoi fondachi in tufo –che qualche anima pia si è preso la briga di recuperare architettonicamente- l’ambiente ideale per incontri culturali e artistici. Il nostro personale Ground zero è lo spazio desolato del barocco Palazzo Lo Jacono, caduto al suolo –ironia della sorte- il 25 aprile 2011, uno spazio che ci attraversa quando gli passiamo accanto. Ma proprio in fondo alla via, accanto alla prestigiosa Santa Maria dei Greci -la chiesa che protegge le fondamenta del tempio di Athena-, un nuovo luogo ha preso vita. Si tratta di… Continua a leggere »
Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Uzak

(Pubblicato su Alcinema.org l’11 agosto 2012) Nuri Bilge Ceylan è il regista turco di C’era una volta in Anatolia (2011) -nelle sale italiane dal 15 giugno- al quale dobbiamo Uzak (2002), di cui è anche sceneggiatore e direttore della fotografia. La trama è semplice, quasi banale. Mahumt è un uomo in piena crisi esistenziale. Ancora innamorato della ex moglie, ha la passione per la fotografia che deve piegare alle esigenze dell’azienda per cui lavora. Il suo obiettivo si prostituisce per insignificanti fotografie di piastrelle. Yusuf, più giovane, è il cugino che arriva fresco di licenziamento dalla campagna per cercare lavoro in città. Nel frattempo Yusuf spera anche di trovare l’amore. Non troverà né l’uno né l’altro. I due cugini… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento