Archivi tag: anarchismo

Paura

La vera causa dell’azzeramento della coscienza critica è l’appartenenza: sentirsi un membro di un organismo superiore, riconoscersi in esso al di là delle sue azioni concrete e reali, difenderlo a qualunque costo, ritenere che sia depositario della Verità e della Ragione. Questo sta alla base di ogni dittatura, questo permette di premere il grilletto, questo porta dalla semplice accusa al genocidio, dal presentarsi come sinistra al fare politiche di estrema destra. Individuare un nemico, puntare su di lui l’odio e la frustrazione dei propri appartenenti, distrarre dalle proprie politiche interne, azzerare la coscienza critica, giustificare ogni azione per un fine più grande, assumere una stampa infingarda che legge gli avvenimenti con l’unico scopo di impedire un’interpretazione personale degli eventi. Tu,… Continua a leggere »
Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

La strage di Stato: Piazza Fontana, ore 16:37

“Eccola l’Italia del dopoguerra, che calpesta la Costituzione -la migliore d’Europa-, cercando di sovvertire le sue guarentigie. Oggi le stragi non sono più necessarie. Il popolo è narcotizzato, la Costituzione col sangue scritta gronda di ferite aperte”, così lo spettatore avveduto alla fine della visione di Romanzo di una strage, film diretto da Marco Tullio Giordana e scritto dalla storia delle cordate neonaziste italiane colluse con lo stato e con i servizi segreti. Nella struttura narrativa del film prevale il punto di vista del commissario Luigi Calabresi, soprattutto dopo la morte di Giuseppe Pinelli. È un film, non un documentario. Non vuole metter su l’ennesimo processo, vuol narrare una storia, un incubo, un orrore così mortificante per la nostra… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento