Archivi categoria: Dintorni

Melancholia

 
Melancholia è un film del 2011, scritto e diretto da Lars Von Trier. Interpretato da una magnifica Kirsten Dunst (Justine) e un’efficace Charlotte Gainsbourg (Claire).
È il giorno del matrimonio di Justine. Lei ha tutto: bellezza, giovinezza, amore, ricchezza. Ha anche una sorella che si prende cura di lei. Ha però una madre anaffettiva ed egoista e un padre infantile e inaffidabile. Justine ha anche melancholia, una depressione profonda che le fa sentire ogni cosa, come se in lei fosse connaturata una lente di ingrandimento che le mostra la misura di tutto e la miseria del mondo della vita. Non riesce a immergersi nel divertimento, Justine è sempre ripiegata in se stessa, ma sempre aperta alla terra, in… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , , | 5 commenti

Il docente ovaiolo

 
In previsione del concorso a cattedra avevo pensato di far domanda in qualità di commissario d’esame. Mi sono così accertata di essere in possesso dei requisiti e di poter concorrere alla selezione con qualche vantaggio. Si prediligono coloro che possiedono un dottorato di ricerca, specializzazioni, master, abilitazioni, etc. Bene, ho tutto, mi son detta. Poi il lampo. Quanto sarà il compenso?
Ogni commissione dovrà valutare un massimo di 500 docenti, correggerne i compiti, interrogarli e nessuno sarà esonerato dal servizio. Per non parlare dell’aspetto burocratico: riunioni fiume, verbali, giudizi, vigilanza. Per di più, se per gli Esami di Stato trascorriamo l’intera giornata a scuola, a volte fino a sera, figuriamoci che cosa vorrà dire valutare 500 docenti. E… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , | 8 commenti

Omosessualità ed eterosessualità

 
Nel Simposio Platone spiega -attraverso un mito affidato ad Aristofane- l’origine delle due sessualità –omo ed etero– dovute alla natura dei tre generi: maschiomaschio, femminafemmina e maschiofemmina.
Leggiamolo. «Perciò i generi erano tre e di queste nature, in quanto il maschio aveva tratto la sua origine dal sole, la femmina dalla terra e il terzo sesso che partecipa della natura maschile e di quella femminile, dalla luna, la quale partecipa della natura del sole e della terra. E le loro figure erano rotonde e così il loro modo di procedere, perché assomigliavano ai loro genitori». Fu a causa della loro grande superbia –cercarono infatti di attaccare gli dèi- che Zeus decise di tagliarli in due.… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , | 7 commenti

Benaltrismo

 
Non si sa perché, ma quando c’è da agire in materia di diritti civili, c’è sempre qualcuno che ricorda che ci sono problemi più importanti di cui occuparsi. Dunque, se i parlamentari –che attualmente non stanno facendo nulla, pur potendo– si permettono di presentare uno o due o persino tre disegni di legge, che hanno la pretesa di novellare o elaborare norme nell’ambito dei diritti civili, giù con le critiche. Se poi questi parlamentari sono del Movimento 5 Stelle, le critiche sono formulate su un range molto più ampio che va dall’evidente volontà di smettere l’abito che odorava di estrema destra al plagio. Poiché molti italiani preferiscono l’inattività e il mugugno all’operosità e… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Depressione virtuale

 
Da anni non guardo più la televisione. Neanche il telegiornale. Sono abbonata al Fatto Quotidiano che scarico in pdf, anche se mi arriva da qualche tempo il cartaceo sin nella buca delle lettere, giusto per il piacere di aprirlo con la dimestichezza di chi ormai ha tanti anni di addomesticamento-quotidiano sulle mani. Lo ammetto, sono stata troppo concentrata a dimostrare a me stessa e al mondo l’inganno della televisione, che manipola, controlla, disciplina, omologa, dirige i cervelli. Lo penso ancora. Stamane però mi sono svegliata con un pensiero fisso. La Rete. Ho cominciato a figurarmela come una grande ragnatela che avvolge il mondo con una trama sempre più fitta, sino a stritolarlo, soffocarlo, mangiarlo e alla fine… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , | 5 commenti

Io e Facebook

 
Qualcuno ha detto che fb è una fogna ed è per questo che si è cancellato. Io ci penso da tempo. Ancora non l’ho fatto. Il perché non mi è chiaro. Mi chiedo se si tratti di convenienza. Ma perché dovrebbe convenirmi? Non è questo il motivo. Forse la ragione per cui ancora sono qui sta nel fatto che mi rendo conto che l’aggressività che riscontro su fb non è inferiore a quella che leggo in rete. C’è una differenza. Lo so. Qui ti coinvolge di più. So per certo che molte delle persone che inveiscono o deridono o offendono in questo social network se avessero i volti dei destinatari davanti non lo farebbero, altrimenti non si spiega perché… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Camilla al Duse

 
Ricordate il film del 1998 Sliding doors? Una giovane donna, Helen, una sera qualsiasi ritornando a casa prende/perde la metropolitana. La seguiamo nelle due possibili vite che l’attimo -il greco χαιρός (kairos)- ha determinato. Anche in Camilla, la commedia di Matteo Monforte e Lazzaro Calcagno -che ne è il regista-, la vicenda si ispira allo sdoppiamento della linearità temporale. Ritornano gli interrogativi che almeno una volta nella vita ci siamo posti tutti: “Se fossi stato…; se avessi fatto…”. Per un determinista sono domande assolutamente insensate, per la semplice ragione che è la Necessità – la greca ἀνάγκη (Ananche)- a decidere. L’individuo non ha alcuna libertà: non potrebbe mai accadere altro che quello che accade. Eppure,… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Habemus papam

 
Il conclave è riunito. Sta decidendo la nomina del nuovo papa. Piazza San Pietro è gremita. La gente ha gli occhi puntati sul comignolo. Fumata nera. Fumata bianca. Il protodiacono annuncia l’elezione dalla loggia di San Pietro. Habemus Papam. Ma il nuovo papa, seduto in attesa di rivolgersi ai fedeli per la prima volta, si mette a urlare. Non ce la fa. Scappa. Persino uno psicanalista –un simpatico Nanni Moretti- tenta di farlo ritornare in sé. Nonostante infatti l’assoluta intransigenza della chiesa sulla questione psiche –per loro la mente è l’anima e non si discute-, lo specialista viene comunque interpellato affinché faccia l’impossibile per risolvere l’incresciosa situazione. Lo psicanalista consiglia di far vedere il Santo padre dall’ex moglie, anche… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Riccardo De Cal racconta la Tomba Brion

 
(Pubblicato su Alcinema.org il 17 dicembre 2012) È un amico di infanzia di Giuseppe Brion, Rino Beltrami, a introdurre questo viaggio nel complesso funebre monumentale ideato dall’architetto veneziano Carlo Scarpa a San Vito d’Altivole vicino Treviso. Il monumento è noto anche come Tomba Brion e fu commissionato dalla vedova del fondatore della Brionvega non soltanto per onorare il marito, dando una più degna sepoltura alle sue spoglie, ma anche come tomba di famiglia. Nel docufilm di Riccardo De Cal, Rino Beltrami afferma con la sua voce antica e saggia che Carlo Scarpa «ha fatto una poesia, una cosa grandiosa […], mistero della vita […], nascita della vita, il cammino della vita, la morte, la resurrezione, il prato verde. Ha Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Venuto al mondo

 
(Pubblicato Alcinema.org 10 novembre 2012) Non si dovrebbe mai andare a vedere la trasposizione filmica dei romanzi che ci hanno particolarmente coinvolto. Oppure bisognerebbe andare consapevoli che nessuno, neanche il regista più bravo al mondo, potrà essere in grado di girare un film migliore di quello che abbiamo già visto con la nostra immaginazione. È questa una doverosa premessa a qualsiasi giudizio sul film di Castellitto, Venuto al mondo, tratto dal romanzo omonimo di Margaret Mazzantini.
La trama è la stessa. Piccoli cambiamenti, irrilevanti dal punto di vista della storia; qualche taglio per facilitare l’andamento cinematografico del plot. La vicenda è comunque tutta lì.
L’amore di Gemma e del fotografo Diego, che nel film diventa… Continua a leggere »
Pubblicato in Dintorni | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento