Archivi categoria: Diario

La domestica iettatrice – Prima puntata

 
I. La differenza d’età non conta
Dovete sapere che io sono un po’ scaramantica. Una scaramanzia razionale, di cui un giorno vi spiegherò le ragioni di fondo. Nel 2001 ero incinta di mia figlia Sofia. All’epoca avevo una domestica che rimase con me soltanto qualche mese. Una tipa un po’ sui generis che amava dire tutto quello che le passava per la mente. Nella mia cucina in muratura, ad Agrigento, amavo posizionare, nella cornice intorno alla cappa, le candeline a forma di numero dei vari compleanni festeggiati da tutti i membri della famiglia. La domestica un giorno si accorse della differenza di età tra me e mio marito.
«Signora, ma quanti anni si leva con suo marito?»
«Tredici»
«Mih,… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Lei

 
Ho riflettuto molto prima di pubblicare questa breve nota. Ho riflettuto per timore di fraintendimenti. La sua morte sta nell’ordine naturale delle vicende umane. Lo so. Ma lei era lei. Questo è indubbio. Unica e irripetibile. Alla fine ho superato le mie riserve. Per renderle l’onore che merita. E per mia madre, per mia sorella, per mio fratello. Per condividere con i miei amici la pace e la comunione che ho vissuto a distanza con lei nei giorni della sua agonia. Genova, 30 aprile 2014 -Ore 20.35
Ci sono persone che transitano nella tua vita e scompaiono come bolle di sapone. Forse ti regalano un po’ di allegria ma null’altro. Altre invece attraversano la tua esistenza divenendo denominatori ineliminabili… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

La domestica iettatrice – Sesta puntata

 
Il funerale e il delirium ridens Altra situazione imbarazzante si presentò il giorno in cui morì il fratello di una mia amica. Non potendo andare al funerale avevo chiesto a una ragazza di mia conoscenza, Rosamaria, di fare da parte mia un’offerta per i fiori che non marciscono.
Due giorni dopo, io e la mia amica Caterina eravamo comodamente sedute in cucina a parlare del più e del meno. La domestica era nei pressi, ma sempre con gli occhi ben all’erta per non lasciarsi sfuggire neanche una parola. Caterina sapeva perfettamente quale mostro circolasse indisturbato in casa mia, pur nondimeno si divertiva in modo incommensurabile a vedermi schivare possibili frasi o mezze parole che avrebbero potuto attirare l’attenzione della… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Non ho fatto in tempo a dirtelo

 
Non ho fatto in tempo a dirtelo. L’ho scoperto adesso, un’ora dopo aver saputo che non ci sei più. Racconto spesso la storia del mio correlatore della tesi di laurea. Un professore di storia della filosofia. Lui mi aveva presa a cuore. Ero molto spaventata al pensiero di dovermi confrontare con tutti quei sapienti, a cominciare dal grande Masullo. Qualche giorno prima il correlatore mi volle incontrare e mi fece più o meno questo discorso. “Giusy, quando sarai davanti alla commissione, tieni la schiena diritta e le spalle indietro, lo sguardo fermo, ma non dimenticare nessuno di quei volti. Mentre parli guarda ognuno di loro. Ricordati, sei tu l’esperta. Tu conosci l’argomento più di ciascuno di loro. Devi fidarti… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ho millantato credito?

 
Il 16 luglio 2013 ho millantato credito. Una laureata in logica però non poteva che ravvisare il paradosso in quella dichiarazione mendace. Un paradosso che si sarebbe potuto risolvere in breve: bastava rendere vera la proposizione.
Stavano operando uno dei miei cani. In sala d’attesa c’era un’altra persona, un uomo più o meno della mia età. Anche il suo cane era in sala operatoria. Io ero nervosa, lui sereno. Mi guardava sorpreso e io lo guardavo sorpresa. Sì, perché chi ha adottato un cane non può non aver paura di perderlo. Poi una signora appena entrata si mise a parlare della caccia, dell’assurdità di chiamare sport un’attività che prevede la morte e la sofferenza di altri esseri viventi. L’uomo… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento