Archivi categoria: Diario

Ti lascio di nuovo

 
In tutti noi esiste un fondo di pura irrazionalità. Ed è talmente intimo che non ne condividiamo il contenuto neanche con la persona che più ci è amica, quella insomma a cui possiamo confidare ogni cosa. Eppure appartiene a tutti.
Facciamo qualche esempio.
A chi non è mai venuto in mente, di fronte a un freno di emergenza -una semplice leva rossa- o a un martelletto, di quelli per infrangere il vetro del pulsante d’emergenza, di pensare di usarli pur senza alcuna effettiva emergenza? E non è forse vero che l’istinto è divenuto talmente forte che abbiamo dovuto girare lo sguardo altrove? O ci siamo messi a ridere di noi stessi per le follie che stavamo pensando? Oppure, a… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

I genovesi

 
Si dice che i genovesi abbiano il mugugno facile. Io li trovo dei gran lavoratori, forse un po’ diffidenti inizialmente, ma superato il primo impatto sono poi allegri e gioviali. Riconosco loro una certa discrezione che all’inizio, da siciliana verace, scambiavo per disinteresse. Eppure spesso cerco di trovare in loro un tratto a me familiare e mi rendo conto che c’è sempre una diversità originaria a dividere le nostre mentalità. Il problema è però che sono tanto diversa anche dalla mia gente. Influenzata dal nuovo ambiente e da tanti anni di lontananza, non mi sento parte neanche di quel popolo che pur mi è caro.
Gli emigranti abitano in realtà un luogo che è zona franca, terra di nessuno… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , , , | 4 commenti

Non ho fatto in tempo a dirtelo

 
Non ho fatto in tempo a dirtelo. L’ho scoperto adesso, un’ora dopo aver saputo che non ci sei più. Racconto spesso la storia del mio correlatore della tesi di laurea. Un professore di storia della filosofia. Lui mi aveva presa a cuore. Ero molto spaventata al pensiero di dovermi confrontare con tutti quei sapienti, a cominciare dal grande Masullo. Qualche giorno prima il correlatore mi volle incontrare e mi fece più o meno questo discorso. “Giusy, quando sarai davanti alla commissione, tieni la schiena diritta e le spalle indietro, lo sguardo fermo, ma non dimenticare nessuno di quei volti. Mentre parli guarda ognuno di loro. Ricordati, sei tu l’esperta. Tu conosci l’argomento più di ciascuno di loro. Devi fidarti… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ho millantato credito?

 
Il 16 luglio 2013 ho millantato credito. Una laureata in logica però non poteva che ravvisare il paradosso in quella dichiarazione mendace. Un paradosso che si sarebbe potuto risolvere in breve: bastava rendere vera la proposizione.
Stavano operando uno dei miei cani. In sala d’attesa c’era un’altra persona, un uomo più o meno della mia età. Anche il suo cane era in sala operatoria. Io ero nervosa, lui sereno. Mi guardava sorpreso e io lo guardavo sorpresa. Sì, perché chi ha adottato un cane non può non aver paura di perderlo. Poi una signora appena entrata si mise a parlare della caccia, dell’assurdità di chiamare sport un’attività che prevede la morte e la sofferenza di altri esseri viventi. L’uomo… Continua a leggere »
Pubblicato in Diario | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento