701 views

L’infame impresa

 

Hanno avvelenato dei cani nella Valle dei Templi, pare con del veleno per lumache spalmato su carne cruda. E così mentre Bernini è ospite ad Agrigento, alla Bellezza risponde la Bruttezza che ha sempre potere e ha sempre il suo sciame di ammiratori perché è figlia dell’ignoranza, non quella libresca – o almeno non solo – ma quella della miseria emotiva; che è persino difesa da argomentazioni che altrove fanno scandalo: “E come ci dobbiamo difendere dal randagismo?”.
Ovviamente avvelenando i cani. Per taluni è lapalissiano che questa sia l’unica soluzione. Come dire che un’eccessiva crescita demografica – o più realisticamente un’epocale migrazione di popoli? – si risolva uccidendo il sovrappiù di gente. E se un tale parallelismo vi pare troppo, leggete che cosa sosteneva Marguerite Yourcenar: «Ricordiamoci, in quanto occorre sempre ricondurre tutto a noi stessi, che … continua a leggere qui

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *