475 views

Paura

 

Funerale dei militari rimasti uccisi in Afghanistan durante un attentatoLa vera causa dell’azzeramento della coscienza critica è l’appartenenza: sentirsi un membro di un organismo superiore, riconoscersi in esso al di là delle sue azioni concrete e reali, difenderlo a qualunque costo, ritenere che sia depositario della Verità e della Ragione. Questo sta alla base di ogni dittatura, questo permette di premere il grilletto, questo porta dalla semplice accusa al genocidio, dal presentarsi come sinistra al fare politiche di estrema destra. Individuare un nemico, puntare su di lui l’odio e la frustrazione dei propri appartenenti, distrarre dalle proprie politiche interne, azzerare la coscienza critica, giustificare ogni azione per un fine più grande, assumere una stampa infingarda che legge gli avvenimenti con l’unico scopo di impedire un’interpretazione personale degli eventi.

Tu, elettore del pd, che mi leggi; tu che anziché stracciare la tua tessera ancora ti ostini a proteggerlo; tu che credi di avere un nemico –Grillo-, perché il tuo partito ti continua a distrarre; tu che ritieni di essere di sinistra ma non lo sei più da quando hai appoggiato una politica conservatrice e reazionaria; tu che hai letto gli eventi degli ultimi giorni senza accorgerti dell’indifferenza con cui il tuo partito ha trattato i suoi elettori; tu che hai ritenuto corretto l’incontro a porte chiuse del tuo leader con i capi del partito avverso; tu che adesso sei riuscito nuovamente a dare la colpa ad altri perché proprio non puoi accettare l’indifferenza, la distanza, il distacco, il disinteresse con cui i tuoi capi ti hanno trattato; tu che sei talmente arrabbiato da non accorgerti che la tua indignazione è mal posta; tu sei l’unico che oggi mi fa veramente paura.

Sono e resto un uomo di sinistra, la Repubblica, 22 aprile 2013

 

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Paura

  1. Biuso scrive:

    È una paura che condivido. Quello stesso timore che indusse Socrate a vedere nell’ignoranza -vale a dire nel non pensiero- il fondamento di ogni male.

     
  2. Biuso scrive:

    Televideo Rai

    Berlusconi: “Napolitano ineccepibile”
    22/04/2013 18:19

    18.19
    Il discorso più ineccepibile e straordinario che io abbia mai sentito in 20 anni“. Parole convinte dal presidente del PdL, Berlusconi, a commento del discorso di insediamento di Napolitano.
    […]
    Infine, un giudizio severo sul M5S: “Burattinai al servizio di uno squilibrato”.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *