590 views

Benaltrismo

 

manzon24Non si sa perché, ma quando c’è da agire in materia di diritti civili, c’è sempre qualcuno che ricorda che ci sono problemi più importanti di cui occuparsi.

Dunque, se i parlamentari –che attualmente non stanno facendo nulla, pur potendo– si permettono di presentare uno o due o persino tre disegni di legge, che hanno la pretesa di novellare o elaborare norme nell’ambito dei diritti civili, giù con le critiche. Se poi questi parlamentari sono del Movimento 5 Stelle, le critiche sono formulate su un range molto più ampio che va dall’evidente volontà di smettere l’abito che odorava di estrema destra al plagio. Poiché molti italiani preferiscono l’inattività e il mugugno all’operosità e all’argomentazione critica. Meglio non far nulla che occuparsi di questioni di rilevanza massima, di eguaglianza, di democrazia, di diritto.

D’altronde tutti si aspettavano dal M5S una magia, un ddl del tipo “Nuove disposizioni per cambiare gli ultimi vent’anni di mala politica”. Siamo a quasi due mesi dalle elezioni e ancora l’Italia è nel buio. E che fanno? Si occupano di “ricchioni”? Che peraltro fanno pure arrabbiare la mafia? Ma ci vogliamo mettere tutti contro?  

Questa voce è stata pubblicata in Dintorni e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Benaltrismo

  1. Agata scrive:

    Nella maggior parte degli Stati europei le leggi contro l’omofobia e per le unioni civili sono state introdotte nei decenni scorsi, in alcuni Paesi persino negli anni Ottanta. Una priorità è qualcosa che viene prima, infatti, gli altri si sono occupati dei diritti delle persone omosessuali prima! I diritti dei cittadini omosessuali sono importanti altrettanto quanto le questioni economiche, perché diritti sociali vanno pari passo con i diritti economici.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *