632 views

Marea. Personale di Franco Fasulo

 

(Pubblicato su Teatro.org il 15 ottobre 2012)

La rassegna Approdi (al) Funduk si conclude con una personale di grande spessore: Marea, dell’artista Franco Fasulo, agrigentino di nascita e lombardo di adozione.
Una mostra in perfetta armonia con l’ambiente che la ospita: un locale in tufo, che accoglie persino un’entrata a un ipogeo, restaurato nel rispetto delle preesistenze e dei vincoli, sede in cui si è tenuta l’intera rassegna Approdi (AL) Funduk organizzata dall’associazione LABmura. Le tele di Fasulo sono state realizzate tra il 2010 e il 2011. Se si trattasse di un’antologica questa -seppur piccola- esposizione potrebbe spiegare già il cammino artistico di Fasulo, il quale è giunto all’astrattismo attraverso un percorso in cui non si è svincolato dal reale ma ci è rimasto a tal punto attaccato da guardarlo da una distanza così minima che il più impercettibile particolare si è fatto grande e maestoso. È questo il caso delle navi che per un decennio ha continuato a dipingere sino a giungere attraverso un progressivo avvicinamento –alla scaletta, all’àncora, all’occhio di cubia, alla chiglia, alla ruggine delle pareti, al colore, alla materia- all’esplorazione macroscopica di particolari che oltrepassano i confini della tela e diventano tutt’uno col mondo immaginario dell’universale.
Ma l’indagine rimane da sempre legata al tema a Fasulo più caro: il mare. Le navi lo descrivono, ne raccontano l’essenza, sono i suoi occhi, come una volta ebbe a leggere in un romanzo di Baricco. E al mare ritorna sempre. Anche quando nelle tele sembra non esserci se ne rintraccia il profumo. In questa mostra lo si chiama con nomi diversi –Tirreno (2011), Farwa (2010), Nadir (2010), Bretagne (2011), Metallico marittimo (2011), Indian Summer (2010)- ma l’occhio guarda sempre il mare, la grande distesa che nasconde e accoglie, che intimorisce e appassiona; il mare così come Fasulo vorrebbe farcelo percepire. E la pittura sembra ritrovare se stessa, sancire un atto di definitivo riconoscimento che ormai senza tema di smentita ci permette di indicare un Fasulo con la certezza che si può avere soltanto con artisti maturi.
Ma c’è di più in questo tratto, qualcosa che nasconde il destino di un animo inquieto che dipingendo s’acquieta pur anelando di nuovo, in una ricerca senza fine che ammette soltanto lo scacco. E così mentre stende il colore, mentre sente l’oggetto reale divenire altro da sé, in una metamorfosi che traccia il senso liberandosi dalla forma, l’anima da poeta di Fasulo coltiva il dubbio. «Il dubbio dell’artista», lo chiama Fasulo. Ed è lì, lo si vede in quella linea appena percepibile su quasi ogni tela, simile ai tagli di Fontana, che crea separazioni, divisioni, altre geometrie e nuove astrazioni. È presente in quasi tutte le tele qui presentate. Ed è potente. Lascia il segno. Lo stesso identico segno sul cuore. Quella linea la dovrebbero possedere tutti, per esercitarsi all’umiltà e alla disperante gioia della continua ricerca.
La mostra sarà aperta al pubblico ancora per altre due settimane durante i week-end. Il consiglio agli agrigentini è di visitare l’esposizione e, se ne hanno i mezzi economici, di portarsi a casa un Fasulo.

****************************************
Approdi (al) Funduk
Rassegna culturale
A cura di Beniamino Bioni, Francesco Catalano, Lia Rocco, Tano Siracusa
Con la collaborazione di Francesco Siracusa
Sede: Il Funduk, via Santa Maria dei Greci, Agrigento
Promotore e organizzatore: Associazione culturale LABmura
Dal 21 luglio al 28 ottobre  2012
Ingresso gratuito

Sito web: labmurablog.blogspot.it
Info: labmura@libero.it

**********************
Marea
Personale di Franco Fasulo
Sede: Il Funduk, via Santa Maria dei Greci, Agrigento
Promotore e organizzatore: Associazione culturale LABmura
Dal 12 ottobre al 28 ottobre 2012
Ingresso gratuito

Sito web dell’artista: http://www.francofasulo.it/

Info per visitare la mostra “Marea”:
VENERDI’ 19 OTTOBRE ore 18 – 20
SABATO 20 OTTOBRE ore 18 – 20
DOMENICA 21 OTTOBRE ore 18 – 20
SABATO 27 OTTOBRE ore 18 – 20
DOMENICA 28 OTTOBRE ore 18 – 20

Spazio culturale “Il Funduk”
via Santa Maria Dei Greci, 38
AGRIGENTO

****************************************
Didascalie immagini in ordine di apparizione:
Locandina: Tirreno, 2011 (120×120, olio su carta intelata)
Under summer, 2010 (80×100, olio su carta intelata)
Nadir, 2010 (40×50, olio su carta intelata)

Questa voce è stata pubblicata in Dintorni e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *