445 views

Common Pavilions. Le 80 fotografie di Gabriele Basilico

 

(Pubblicato su Alcinema.org il 26 settembre 2012)

L’installazione dello studio svizzero di architettura Diener & Diener è stata realizzata con il contributo di Gabriele Basilico che ha fotografato lo spazio dei Giardini, una delle due sedi della Biennale di Venezia. Le 80 fotografie, su pannello di alluminio, riprendono i padiglioni sia all’interno sia all’esterno. Si tratta di fotografie in bianco e nero di grande formato.

«Quando con Adele Re Rebaudengo e Roger Diener abbiamo deciso di raccontare questo luogo veneziano ricco di incanti, avevamo di fronte a noi due possibilità: i momenti concitati e intensi durante le esposizioni internazionali – che si sviluppano per un terzo di un anno solare – oppure il letargo che invade i Giardini per il resto dell’anno. Da subito ci è sembrata più interessante la seconda opzione. È emozionante visitare i Giardini senza il fiume umano che li invade, osservare i padiglioni – architetture solitarie abbandonate nell’attesa, con una corporeità fisica silenziosa – nel loro stato latente, senza il rumore del consumo espositivo (G. Basilico)».

Il progetto ideato dallo studio basileese, che negli ultimi quindici anni si è occupato di progetti pubblici con l’aiuto di artisti, nasce dalla convinzione che proprio la sede dei Giardini sia lo spazio più appropriato per restituire l’idea di Common Ground, tematica su cui si articola la tredicesima edizione della Biennale curata dall’architetto David Chipperfield. I Giardini -parco bonificato da Napoleone che pensando in stile francese intendeva farne dei boulevard in cui far transitare le carrozze- sono divenuti nel tempo sede di moltissimi padiglioni stranieri che, durante la Biennale, propongono delle mostre indipendenti dal tema principale dell’edizione in corso. Si tratta dunque della messa in opera del vero significato di Common Ground, inteso come spazio comune atto al confronto, alla comunicazione, alla condivisione, alla partecipazione. L’installazione ideata da Diener & Diener propone un progetto fotografico che documenta un luogo, espressione di uno spazio comune. Non solo. Le fotografie di Basilico, che ancora una volta predilige il grande formato, il bianco e nero, l’assenza di margini, il lirismo del vuoto, la luce come evento rivelatore dell’architettura, non sono appese alle pareti ma poggiate su una lunga mensola. Questa soluzione permette una riduzione delle distanze e una rottura della formalità, consentendo all’osservatore di risentire e rivisitare la propria emozione percettiva, avvertita camminando tra i padiglioni dei Giardini, e di confrontarsi con quella dei trenta scrittori i cui saggi, in lingua madre, sono esposti in un grande tavolo al centro della sala. Il luogo dunque che accoglie sia le fotografie sia i saggi -e come ponte comunicazionale lo stesso visitatore- diviene un ulteriore spazio comune. 

[Gli autori, i critici, gli esperti] sono stati invitati a scrivere su ognuno dei trenta padiglioni nazionali dei Giardini. Gli autori attingono a un tesoro di associazioni e di idee, alla forza della loro capacità di osservazione, alla loro immaginazione, all’ampiezza di conoscenze, visualizzando e dando un’immediata presenza agli spazi espositivi della Mostra. […] I visitatori dell’installazione hanno inoltre la possibilità di ascoltare versioni audio dei saggi (Common Ground, Marsilio Editori, Venezia 2012, p. 60).

 Teoreticamente l’installazione Diener & Diener è davvero molto interessante e ben pensata, ma il successo dipende senza dubbio dalle 80 immagini di Gabriele Basilico, che si divorano con gli occhi. E, come spesso accade con le opere di questo grande fotografo italiano, molti degli edifici ripresi cantano, per dirla con Valery, più sui pannelli di alluminio che dal vivo.

**************************************
Common Pavilions
Diener & Diener con Gabriele Basilico
Biennale di Venezia
Dal 29 agosto al 25 novembre 2012
Website: http://commonpavilions.com

*********************************
Photographs by Gabriele Basilico, Milan. All rights reserved.
Graphic design by Robert & Durrer, Zurich.
English texts copy edited by Siân Gibby, New York.
Website programming by wemove, Berlin.
Recorded essays are the legal property of the individual writers/narrators. All rights reserved.
Audio engineering and editing by postperfect Studio Funk, Berlin.
Copyright held by Diener & Diener Architects in respect of the author’s moral right.

*********************************
Diener & Diener Architects
Henric Petri-Strasse 22
4010 Basel
Switzerland
+41 61 270 41 41
buero.basel@dienerdiener.ch

 

Questa voce è stata pubblicata in Fotografia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *