394 views

Amor Fati, L’Anticristo, Morte di Zarathustra. Una trilogia su Friedrich Nietzsche

 

(Pubblicato su Teatro.org il 27 aprile 2012)

Due repliche non previste per questo spettacolo dal successo meritato. Tre momenti in cui il dramma si sposa con il tragico e con il mitico attraverso la danza, il ritmo, l’azione corporea che ha il sopravvento su tutti gli altri linguaggi, potenziando gli effetti scenici e visivi. Tre lavori per tre momenti cadenzati da pause di riflessione necessarie allo spettatore, il cui turbamento iniziale cede il passo durante la rappresentazione a uno stupore meravigliato, che è poi la cifra filosofica di questo spettacolo. Nessun intento narratologico, ma semmai la volontà di far sì che attori e spettatori insieme vivano un’esperienza comune che potremmo chiamare ‘archeologia delle emozioni”. Il richiamo a Nietzsche non è soltanto un pretesto per ricordare l’attualità del filosofo ma anche per esaltare il linguaggio corporeo nel suo raffinato lirismo. Come afferma Tafuri, questo è uno spettacolo per tutti, poiché i livelli di decodifica sono molteplici e la fruibilità un’esperienza intima.

*********************************

Amor Fati, L’Anticristo, Morte di Zarathustra. Una trilogia su Friedrich Nietzsche
di Clemente Tafuri, David Beronio
Regia di Clemente Tafuri, David Beronio
Teatro Akropolis
Con: Luca Donatiello, Giusi Lorelli, Felice Siciliano

Questa voce è stata pubblicata in Dintorni e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *