591 views

Vattimo. Abitare viene prima di costruire

 

Nella presentazione dell’articolo si legge: «Questo di Vattimo è il terzo intervento nel dibattito aperto da Massimo Cacciari sul tema del progetto architettonico». Eppure, sebbene non se ne faccia cenno, questo breve testo è da considerarsi come l’unica risposta compiuta e articolata all’accusa che i decostruzionisti –da Derrida a Lyotard- hanno rivolto al progetto, specchio dell’eredità metafisica, che a parer loro il discorso heideggeriano non supererebbe ma anzi fonderebbe. Rintracciando l’errore originario di fondo, attraverso cui si evidenzia il valore della critica decostruzionista, Vattimo dimostra però come Heidegger debba essere riconosciuto quale promotore dell’oltrepassamento della metafisica anche nell’ambito della progettazione architettonica, riconoscendo il pericolo di un progettare a partire da principi incontrovertibili. [continua]

Per la lettura integrale di questo articolo, scrivere a: giusyrandazzo@vitapensata.eu

Questa voce è stata pubblicata in Architettura. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *